//Douglas Mortimer – Arbiter Elegantiarum
Douglas Mortimer - Arbiter Elegantiarum - Panno Casentino

Douglas Mortimer – Arbiter Elegantiarum

 

I piaceri dimenticati dell’eleganza e del saper vivere – Intervista a Douglas Mortimer.

 

In un mondo frenetico, che cambia continuamente sotto i nostri occhi e dove i valori di riferimento sono spesso effimeri e superficiali, ci sono ancora per nostra fortuna, personaggi come Douglas Mortimer che con felice intuizione, simpatia e capacità comunicativa si sforzano di tener vivi i valori della bellezza, dell’eleganza, della gentilezza e del saper vivere. Valori “classici” che sono sempre validi e fondamentali nelle relazioni umane.

Douglas Mortimer Fumo Lento

Douglas Mortimer si occupa di piaceri come il , il Buon Bere, l’, la , la Musica Classica, la Cultura e l’Arte Italiana e lo fa principalmente usando il canale di YouTube,  con quasi 80.000 followers, oltre che con il suo blog e gli altri social. Una scelta felice quella dei video, perché permettono di combinare recensioni, tutorial, esempi e racconti in un unico mezzo di facile ed immediata fruizione.
Certo, gli argomenti di cui tratta (ma soprattutto il modo in cui lo fa) non sono di quelli che provocano seguiti oceanici (come i personaggi seguiti dai teenagers) sui social, ma il suo indiscutibile successo dimostra che il bisogno di classe, eleganza, raffinatezza, galanteria e gentilezza è ancora diffuso e si può ancora guardare al futuro delle nuove generazioni con la speranza che apprendano anch’esse i sani principi proposti da Douglas.
Un simile personaggio non poteva che essere apprezzato da chi, come noi di iBESTmag, è sempre alla ricerca dell’eccellenza in settori simili a quelli che lui tratta e condivide gli stessi suoi valori. Per questo motivo, abbiamo chiesto a Fabio Bernieri, in arte Douglas Mortimer, di raccontarci di più sul personaggio da lui “inventato”.

La Bellezza salverà il mondo, scriveva Dostoevskij, e l’Eccellenza altro non è che una delle sue tante forme.

Douglas Mortimer - Rasatura Tradizionale - Eleganza

 

L’Intervista

 

Buongiorno Sig. Bernieri e grazie per questa intervista.

D) Chi è “Douglas Mortimer”? Da cosa prende spunto, come nasce e cosa rappresenta?
R) Douglas Mortimer è, prima di tutto, il celebre personaggio ideato da Sergio Leone per il suo intramontabile capolavoro “Per qualche dollaro in più”. In quella pellicola, Lee Van Cleef vestiva i panni di un cacciatore di taglie , dai modi colti e raffinati, che agiva per vendetta personale prima che per denaro.
In omaggio a questo personaggio, e soprattutto all’arte di Sergio Leone, ho voluto creare il “mio” Douglas Mortimer: una sorta di traghettatore del tempo, che avesse in qualche modo la capacità di trasportarci in un epoca dimenticata per (ri)scoprire valori, tradizioni e piaceri che oggi rischiano di scomparire.
Attraverso Douglas Mortimer cerco non solo di preservare questa cultura, ma anche di divulgarla e diffonderla, soprattutto tra le nuove generazioni che saranno a loro volta future custodi di queste tradizioni.

D) La . Come si possono ancora perseguire in un mondo attuale così frenetico ed a volte, piuttosto trash?
R) Modernità, progresso, velocità non sono necessariamente nemici del buon vivere ma, anzi, potrebbero paradossalmente esserne alleati. Ciò che mina questi valori è, a mio parere, l’abbrutimento culturale, la massificazione, la mancanza di gentilezza e sensibilità. Ed è proprio per scongiurare questo rischio, che emerge l’urgenza di perseguire la ricerca del bello, dei piaceri raffinati, delle tradizioni. Atti che oggi appaiono più rivoluzionari che conservatori.

D) Sempre riguardo ai temi della domanda precedente, com’è riuscito a coniugarli proprio con i Social, che sono spesso i simboli di un mondo che divora tutto in fretta e superficialmente? Si aspettava di avere un simile successo?
R) I Social sono semplicemente un mezzo, come lo erano anni fa la carta stampata o la radio. Non vedo i Social come un nemico, bensì come un’opportunità. Se si ambisce a preservare la cultura del buon vivere, non solo non possiamo ignorarli, ma dobbiamo anzi imparare a conoscerli e a sfruttarne le potenzialità che ci mettono a disposizione.
La vera sfida – che per me è anche uno stimolo – è proprio quella di rendere nuovamente attuali tradizioni che erano proprie del passato.

D) L’eleganza, la classe, la raffinatezza… sono qualità innate o possono essere apprese e/o coltivate con il tempo?
R) Eleganza, classe e raffinatezza sono aspetti che afferiscono prima di tutto al proprio bagaglio culturale e, per definizione, la cultura è qualcosa che si apprende e si coltiva nel tempo.
Per come la vedo io quindi, eleganti non si nasce, si diventa. Più che una meta, l’eleganza è un continuo percorso di ricerca su se stessi. Un percorso difficile ma appassionante, che richiede volontà, disciplina e passione. Un percorso che non può e non deve avere mai fine.

Douglas Mortimer - Casentino

D) Come si diventa un “punto di riferimento” in un determinato settore (noi stessi siamo da tempo seguaci delle sue recensioni e tutorial sul fumo lento)? Cosa significano per lei credibilità ed autorevolezza?
R) Il successo che sta ottenendo Douglas Mortimer – un successo per me del tutto inaspettato – credo che sia legato a diversi fattori. In primis, quello di aver occupato una nicchia libera. Quando ho iniziato, YouTube era già saturo di gamers, motivatori, fashion blogger femminili, esperti di informatica e tecnologia, ma erano ancora in pochi a trattare con costanza e continuità temi così atipici per questa piattaforma, come il fumo lento, l’eleganza classica e il buon vivere in generale.
Assolutamente determinante è stata anche la passione. Una passione, sincera e genuina, per tutti gli argomenti di cui parlo, senza la quale non avrei mai trovato la motivazione necessaria a portare avanti questa avventura.
Credibilità e autorevolezza sono importanti, ma si conquistano solo con il tempo e la costanza, e non devono essere minate dall’autoreferenzialità. Cerco quindi di affrontare tutti gli argomenti con la dovuta serietà, ma lasciando sempre uno spiraglio anche al gioco e alla leggerezza. Nella vita, e a maggior ragione su una piattaforma come YouTube, credo sia importante non prendersi troppo sul serio… e un pizzico di autoironia ogni tanto non guasta.

D) Douglas Mortimer nasce su YouTube ed lì che ha il maggior numero di seguaci. Quanto conta avere il Physique du Role? 🙂
R) Non so se abbia o meno il physique du role, ma di certo, con il fisico che mi ritrovo, sarei stato poco credibile se avessi parlato di fitness. Forse sarebbe altrettanto poco credibile un adolescente che desiderasse parlare di eleganza classica. Avere il physique du role quindi conta, ma non nel lungo termine, dove invece sono determinanti la passione, la capacità di catturare l’attenzione e di comunicare efficacemente.

Douglas Mortimer - In giro per l'Italia

D) Un mondo visto al maschile, ma non maschilista…. la riscoperta di usi e valori quasi perduti, il piacere di gesti e rituali… potrebbero rivelarsi comunque una delle tante mode o tendenze passeggere che vengono seguite per darsi un tono, o per avere un look interessante… Cosa pensa al riguardo e come vede il ruolo maschile in un momento storico così confuso e multiforme?
R) Le mode sono sempre esistite e sempre esisteranno, ma per quanto abbiano un’importante influenza sulla nostra società, resto convinto che certe tradizioni, certi valori e certe concezioni dell’eleganza esulino almeno in parte dalla moda.
Se poi la moda del momento vuole la riscoperta della galanteria, delle buone manieri, dell’eleganza classica… beh, ben venga questa moda!

D) Il vino ed il sigaro preferiti da Douglas Mortimer?
R) Così su due piedi, dico Pergole Torte di Montevertine e Behike 52 di Cohiba.

D) Chi è Douglas Mortimer in realtà?
R) Douglas Mortimer è un personaggio che rappresenta una significativa parte di me stesso, delle mie passioni, dei miei desideri e anche dei miei difetti. Un personaggio sotto il quale mi celo e attraverso il quale gioco, ma che resta pur sempre un personaggio.
Dietro al personaggio c’è una persona probabilmente più ordinaria e convenzionale di quanto si pensi, sicuramente più schiva e riservata. Una persona che, come tante altre, ama la sua famiglia e il suo lavoro, ma che spera, nel suo piccolo, di contribuire alla riscoperta di valori dimenticati.

 

 

Douglas Mortimer - Il Buon Bere


 

 


 

Icona English 32

 

Douglas Mortimer – Sito Web


Testi ed Intervista © iBEStmag – Immagini courtesy Douglas Mortimer – Riproduzione Vietata


 

Seguici e Condividi su: