//SEI DOMANDE PER UNO CHEF A CINQUE STELLE

SEI DOMANDE PER UNO CHEF A CINQUE STELLE

Intervista ad Enrico Bartolini.

Quando abbiamo deciso di dedicare questo web magazine all’eccellenza lo abbiamo fatto pensando proprio a momenti come questo. Siamo quindi felici ed onorati che uno Chef del calibro di Enrico Bartolini abbia voluto dedicare una piccola parte del suo prezioso tempo per rispondere all’intervista che, con orgoglio, iBestmag ora propone ai lettori.


Una carriera folgorante, quella di Bartolini, che a soli 29 anni lo ha portato a conquistare la sua prima Stella Michelin ed a 33, già la seconda. Ora le stelle sono diventate 5 (per limitarsi solo ai riconoscimenti Michelin): ricordiamo oltre alle due stelle per il “Ristorante Mudec” all’interno del Museo stesso a Milano, una stella al “Casual’”di Bergamo, un’altra “all’Andana” di Castiglione della Pescaia in Maremma, ed ancora una al “Glam’” al Palazzo Venart di Venezia. Oggi quindi, a nemmeno 40 anni, Bartolini può ben essere considerato il Top tra gli Chef Italiani ed uno tra i migliori al mondo.

Detto così sembra facile, ma dietro questi successi c’è un lunghissimo e costante percorso di formazione, ci sono innumerevoli esperienze, studio, impegno, passione, applicazione e fantasia. Uno di quei casi insomma, dove il duro lavoro viene ripagato. Dalle molteplici esperienze vissute, Bartolini ha coniato la filosofia del “Contemporary Classic”, volta alla creazione di piatti elaborati con ingredienti semplici, ma estremamente raffinati al palato. Quella di Bartolini è una cucina contemporanea che dedica una particolare attenzione ai prodotti ed alle tradizioni gastronomiche del territorio, interpretando in modo nuovo e originale e con la sua creatività, sapori e consistenze particolari.


Ma diamo ora direttamente la parola al nostro… “Uomo delle Stelle”, in questa intervista realizzata dalla nostra collaboratrice Daniela Barone.

Buongiorno Enrico e grazie della sua disponibilità.


D) Quanto conta l’immaginazione nel processo creativo di un suo piatto?
R) Tanto. Conta molto avere una buona sensibilità e collegarla alle esperienze attraverso un’attenta immaginazione.

D) Oltre alle sue radici ed al legame con il territorio per le materie prime che utilizza, da cosa si fa ispirare per le sue ricette ?
R) Dal desiderio di estrarre un equilibrio e trasformarlo in una riuscita esperienza. A volte si trova una brillante ricetta da adattare al territorio. Altre, viceversa, si cerca l’ ingrediente sul territorio per adattare l’ idea. Difficile da spiegarsi, ma è più o meno così.

D) Ricorda un cibo o un ingrediente particolare che ha amato fin da piccolo?
R) I bomboloni. Tra gli ingredienti, l’olio extra vergine.

D) Quando viaggia all’estero le capita poi di sperimentare gusti e suggestioni di culture anche molto diverse dalla nostra ?
R) Si, amo in assoluto la nostra cultura e le nostre abitudini alimentari. All’estero, specie in Asia, rimango comunque molto entusiasta per la precisione delle ricette e il loro sapore.

D) Le scuole di formazione del settore sono molto costose e prevedono in seguito lunghi tirocini, c’è un consiglio che vuol dare ad un giovane chef ?
R) Applicazione. Dar fiducia agli chefs e ai datori di lavoro costruendo insieme una complicità adatta a far crescere l’attenzione per la cucina che voi, o chi per voi, avrà deciso di vivere e produrre

D) Com’è avere in famiglia uno Chef Pluristellato ? 🙂
R) Le assenze sono numerose. Amo i miei figli e spero che un giorno amino starmi vicino.

 


Ringraziamo ancora Enrico Bartolini e concludiamo ricordando il suo slogan:
“L’Amore per la Vita è anche voglia di mangiarla”

*RISTORANTI: La cucina di Enrico Bartolini può essere gustata presso numerosi ristoranti, sia in Italia che nel mondo, dove lo Chef opera direttamente o con la collaborazione di Resident Chef di sua fiducia.

In Italia
– Enrico Bartolini MUDEC – Milano
– Casual Ristorante – Bergamo
– La Trattoria Enrico Bartolini, presso l’Andana – Castiglion della Pescaia
– Ristorante GLAM Enrico Bartolini – Venezia
– Locanda del Sant’Uffizio – Monferrato (Nuova Apertura)

All’Estero
– Ristorante SPIGA, un omaggio alla – Hong Kong
– Ristorante Roberto’s – Dubai
– Ristorante Roberto’s – Abu Dhabi


Chef Enrico Bartolini - Riso RapaChef Enrico Bartolini - Mudec MilanoChef Enrico Bartolini - Anca di pollo arrosto con salsa allo yuzuChef Enrico Bartolini - Roberto's Lounge DubaiChef Enrico Bartolini - Patata soffice uovo e uovaChef Enrico Bartolini - Roberto's Abu DhabiEnrico Bartolini - Spiga Italian Restaurant - Hong KongChef Enrico Bartolini e Staff al MudecEnrico Bartolini - Spiga Italian restaurant - Hong Kong

Testi © iBestmag – Intervista © Daniela Barone/iBestmag – Immagini courtesy Enrico Bartolini – Riproduzione Vietata.

 (L’immagine in evidenza  è un collage per esigenze editoriali)

Seguici e Condividi su:
Facebook
Facebook
Instagram
Google+
https://i-best-magazine.com/intervista-chef-enrico-bartolini/
Pinterest
LinkedIn
RSS