Adlon Kempinski Hotel – Berlino

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Ristorante Lorenz Adlon Esszimmer

 

Di fronte alla Porta di Brandeburgo, Pariser Platz ed Unter den Linden.

 

Nei luoghi iconici della capitale tedesca, sorge un lussuoso ed esclusivo albergo. Quando Lorenz Adlon, all’inizio del ‘900 decise di costruire l’Hotel che prese il suo nome aveva le idee molto chiare: il suo avrebbe dovuto essere il miglior hotel al mondo! Investì quindi l’enorme cifra di 20 milioni di Marchi d’oro e nel 1907 l’Adlon fu inaugurato. Costruito non solo all’insegna del lusso, ma anche dotato di tutte le possibili “meraviglie” tecnologiche dell’epoca: luce elettrica (fornita da un apposito generatore dedicato), acqua corrente calda e fredda, impianto di condizionamento e riscaldamento.

Hotel Adlon Kempinski - Berlino

 

Naturalmente, i pregi architettonici, di arredamento e tecnologici ne accrebbero ben presto la fama a livello internazionale e divenne meta di importanti personaggi politici, del mondo dello spettacolo e della cultura. Vi soggiornarono Greta Garbo, Charlie Chaplin, Tomas Mann, Albert Einstein, Enrico Caruso, Ted e Franklin D. Roosvelt, oltre all’Imperatore, il Kaiser Guglielmo II, che può essere definito un suo “padrino” per quanto alto fu il suo apprezzamento.

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Sala da Tè

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Lobby-Bar

 

Come l’Araba Fenice

 

Purtroppo, gli eventi storici che seguirono portarono alla distruzione dell’Adlon al termine della seconda guerra mondiale, e la susseguente divisione di Berlino non permise di ricostruirlo prima della caduta del “muro”.
Finalmente, acquisito dal Fondo Fond e gestito dal gruppo Kempinski, dopo un investimento di circa 250 milioni di Euro, nel 1997 l’Hotel è stato ricostruito nello stile classico del suo predecessore, e si è subito imposto come standard dell’ospitalità di lusso in Europa.

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Suite Porta di Brandeburgo

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Royal Suite

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino -Executive Suite

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Berlin Suite

 

Oltre 300 camere e 78 suites (di cui una quarantina direttamente accessibili dall’esterno per gli ospiti di lunga durata), tra cui ben tre “presidenziali” e curate in esclusiva dal maggiordomo Dirk Ricardo Dürner. L’arredamento ed il design sono stati affidati ad Ezra Attia Associates (Londra) and AB Living Designs (Svezia), ottenendo un raffinatissimo mix di eleganza in stile con il passato e perfezione tecnologica a disposizione degli ospiti.

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Ristorante Lorenz Adlon Esszimmer

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Ristorante Sra Bua

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Giardino d'Inverno

 

Hotel Adlon Kempinski - Berlino - Spa by Resense

 

Tre ristoranti, tra cui uno con due stelle Michelin (Lorenz Adlon Esszimmer), condotto dallo Chef Hendrik Otto, il bar della lobby, un servizio inappuntabile e decorazioni floreali in ogni dove (opera del costante impegno del fiorista interno Mario Wendel), unite alla disponibilità della Adlon Spa by Resense, non possono che promettere soggiorni dal lusso…. imperiale.

 

Icona English 32

 

Hotel Adlon Kempinski Berlino – Website

 


Testi © iBESTmag – Immagini courtesy of Adlon Kempinski Hotel Berlin – Riproduzione Proibita


 

Seguici e Condividi su:
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Instagram
Pinterest
LinkedIn

iBestmag - Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Go Wine - Cantine d'Italia

Dom Mar 17 , 2019
Una serata all’Hotel Savoy – Roma, dedicata alla presentazione e promozione di una selezione tra i vini presenti nella Guida ai vini italiani edita dall’Associazione.   Un’altra interessante iniziativa, quella promossa da Go Wine (ne abbiamo già parlato QUI) presso l’Hotel Savoy lo scorso 5 marzo, dove sono state presentate alcune delle cantine inserite nella Guida “Cantine d’Italia”. Seguici e Condividi su:Follow
Go Wine - Cantine d'Italia - Conati

Potrebbero interessarti anche questi articoli

I nostri Social

Categorie Articoli

Tag Cloud

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi